… E altre storie

martedì 7 marzo 2017

DIECI GIORNI ALL'ALBA



Ripetute ....


Ripetute in progressione ...


Mezza maratona di Gorizia ...
... e oggi, a metà tra il soddisfatto e il dolorante per il risultato dell'altro giorno, ho realizzato che mancano solo dieci giorni alla Maratona.
"Una maratona che ti toglierà il fiato, da diversi punti di vista" recita il sito ufficiale della gara.
 Giorgio Calcalterra che l'ha corsa nel 2016 ha dichiarato al suo arrivo:
“È stata una gara emozionante e davvero impegnativa. Per i primi chilometri sono stato nel gruppetto di testa, poi gli africani hanno aumentato il ritmo. Io ho tenuto il mio. A fatica però perché il percorso è duro: tante lunghe salite e tante lunghe discese" ... e se lo dice Re Giorgio ...beh, c'è proprio da crederci!
Le note per i corridori sul sito ufficiale della manifestazione non sono certo incoraggianti: meglio mettere in guardia su tutti i possibili imprevisti, però leggerli non fa altro che aumentare la tensione pre-gara e nascere un po' di quella sana adrenalina che, tenuta a bada ancora per qualche giorno, si manifesterà in tutta la sua completezza tra meno di dieci gironi.
Mercoledì 15 ritrovo all'aeroporto di Roma Fiumicino con gli altri partecipanti italiani di Ovunque Running: nuovi compagni di viaggio e nuove avventure da condividere.
Per non distrarmi mi concentro sulle cose da fare: gli ultimi allenamenti, il bagaglio, le scadenze sul lavoro, i documenti di viaggio che ancora non sono arrivati  ... sembra impossibile a quante cose bisogna pensare per stare via solo cinque giorni!
Confesso però che sono contenta ... un po' preoccupata anche, perché forse solo adesso realizzo veramente che bella gatta da pelare mi sono presa, ma non sono per le cose semplici e le emozioni che ne ricaverò e che porterò con me saranno impagabili, indipendentemente dal risultato.
Corro per arrivare in fondo e questa volta lo farò in una città piena di storia e di sacralità: attraverserò luoghi sacri della Bibbia, che ho sentito nominare sin da quando ero bambina.
Corro per la Pace, ma soprattutto vorrei correre per tutti quelli che non possono: quelli che, giovani o meno giovani, hanno problemi di salute che impediscono loro non solo di correre, ma persino di camminare.
...Corro perché vorrei che tutti prendessero a braccetto la vita.

Nessun commento:

Posta un commento